Posted in Drum Building School

In questo articolo vorrei spiegare nella maniera più chiara possibile tutto quello che bisogna sapere su una fondamentale “componente” del rullante: lo snare bed!

Non vi preoccupate, non sarò eccessivamente tecnico ma preparatevi: a breve uscirà un articolo dedicato ai drum builders dove illustrerò passo-passo come fare lo snare bed perfetto sul proprio fusto!

Cos’è lo snare bed

Lo snare bed è una smussatura o ribassamento del bordo presente nel lato risonante del rullante ed è necessaria ad un corretto posizionamento della cordiera contribuendo ad una totale aderenza della stessa alla pelle risonante facendo sì che il suono risultante sia il più pulito e preciso possibile.

Può essere più o meno accentuato e più o meno largo, in funzione del tipo di cordiera prevista per il rullante.

A cosa serve

Nei rullanti di legno (ma anche in molti di metallo) si ricorre quasi sempre allo snare bed per ovviare ad un problema piuttosto fastidioso nel suono del rullante, il cosiddetto “buzz” o “ronzio” della cordiera. Il ronzio si presenta immediatamente dopo aver dato il colpo e nel caso di rullanti con cordiere piuttosto larghe può risultare veramente invadente.

Esistono vari tipi di snare bed, identificabili principalmente dalla larghezza e dalla profondità, oltre che dalla forma.

C’è lo snare bed appena accennato con una curvatura molto lieve e largo pochi centimetri, adatto più che altro a cordiere con al massimo 12-14 fili. Si trovano poi snare beds larghi quanto la distanza tra un tirante e l’altro e profondi 2-3mm e questa è la soluzione che dona più versatilità in termini di scelta di cordiera e un ottimo contatto della stessa con la pelle, nonchè la più diffusa. In questo caso è possibile utilizzare le diffusissime cordiere da 20 fili ma anche una 42 fili non è quasi mai in problema.
Si può arrivare fino a snare bed profondi 5-6mm con lunghezze che superano i 15-20cm. Quest’ultima variante, in termini di larghezza, permette di installare cordiere con molti fili e sicuramente è la soluzione ideale per chi ama la 42 fili.

Ovviamente non c’è una regola e quelle appena descritte sono le versioni più diffuse ma ricordiamo che ogni costruttore ha la propria filosofia a riguardo e in base al suono e alla risposta della cordiera che si vogliono ottenere ci si regola di conseguenza nella sagomatura dello snare bed.

Come influisce lo snare bed sul suono?

In linea generale si può dedurre che uno snare bed appena accennato produrrà un suono di rullante con meno presenza di cordiera e caratterizzato da qualche ronzio di troppo, mentre uno snare bed con una curvatura più accentuata consentirà il tipico suono del rullante con tanta cordiera e una sensibilità pronunciata alle ghost notes e anche a basse dinamiche.

In realzione al suono desiderato si deve avere l’accortezza di abbinare una cordiera adatta ad un determinato tipo di snare bed, quindi:

  • Se desidero un suono brillante e “risonante” sicuramente sceglierò una cordiera che sia larga al massimo metà della larghezza dello snare bed, solitamente una 12 o 16 fili. In questo modo la parte di pelle più attiva (al centro della smussatura) consentirà di far vibrare ogni singolo filo della cordiera in maniera costante.
  • Nel caso in cui sia necessaria una buona presenza di cordiera ma un decadimento più corto, quindi un suono secco ma senza rinunciare alle ghost notes allora sceglierò una cordiera da 20 o 22 fili in modo che possa agire come una sordina.
  • Quando invece si registra in studio e non è necessario che il rullante abbia un suono molto aperto è sufficiente montare una cordiera che copra l’intera larghezza dello snare bed e solitamente si punta su una 24 fili per “bagnare” molto il suono e aver un decay piuttosto controllato.
  • Se la larghezza dello snare bed lo permette e si ha bisogno di fermare ulteriormente la risonanza del rullante si può montare una 42 fili o più.

In merito all’accordatura è bene ricordare che i due tiranti in prossimità dello snare bed vanno “tirati” un po’ di più per consentire alla pelle risonante di aderire bene al bordo e per questo motivo è sempre consigliabile non esagerare troppo con la profondità dello snare bed per non rischiare di danneggiare o addirittura rompere la pelle ed evitare al cerchio di deformarsi eccessivamente.

Spero di essere stato abbastanza chiaro ed esauriente, non esistate a porre le vostre domande qui sotto nei commenti.

E voi, che snare bed preferite?

Non ci sono ancora recensioni

Lascia un commento

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare

Carrello